Formazione? Si! Tutti sulla stessa barca

“La nostra azienda fortunatamente ha mantenuto i bilanci in positivo, ma i numeri sono inferiori alle aspettative. Quindi quest’anno non faremo formazione”.
 Fare formazione è dare un forte segnale d’investimento sulle persone contraddicendo i segnali negativi propri dei periodo di crisi
Preoccupazione… è questa la parola d’ordine nelle aziende oggi. È corretto rivedere, non solo nei momenti di crisi, gli aspetti gestionali, organizzativi, commerciali, di marketing e di sviluppo; risorse umane comprese. Ma tagliare in modo spesso indiscriminato vuol dire trovarsi ad un certo punto senza braccia e gambe. E un’azienda “su una sedia a rotelle” difficilmente può correre e competere.
Non è certo la crescita professionale delle persone che deve essere sospesa, ma probabilmente quella formazione diventata mero marketing interno dell’azienda: “siamo bravi perché diamo alle nostre persone l’opportunità di imparare.
Ma vale anche il contrario: i percorsi formativi devono realmente dare la possibilità di sviluppare le competenze richieste al ruolo. Quando un’azienda poggia su bravissimi professionisti incapaci di fare gruppo per condividere idee, risorse e impegni la formazione può:
– Trasferire i vantaggi, le metodologie e i meccanismi del lavoro in gruppo
– Spiegare i vantaggi, le metodologie e i meccanismi del lavoro in gruppo attraverso simulazioni ed esercitazioni
– Proporre un outdoor training o l’utilizzo di tecniche creative
Ricorrere al blended learning che unisce le basi teoriche con la sperimentazione pratica e che segue le persone fuori dall’aula durante l’intero percorso e nella fase di applicazione in azienda

Formare le persone ottenendo dei risultati

Il sistema migliore? Innanzi tutto credere nella crescita e saper trasmettere la formazione aziendale per ciò che è: un investimento su persone preziose.
In secondo luogo pretendere il cambiamento. Fare formazione, anche di tipo esperienziale, nei momenti di austerità influisce positivamente sulla motivazione delle persone che è il vero acceleratore del cambiamento.

Siamo sulla stessa… barca!

È proprio così. Quando una barca rallenta o imbarca acqua, il danno tocca tanto il comandante quanto l’equipaggio. È una metafora calzante per rappresentare l’azienda e può essere utilizzata per sviluppare le competenze di leadership, di comunicazione, di negoziazione o di team building.
Lontano dagli schemi aziendali, in un contesto neutro e sereno, è possibile stabilizzare le informazioni apprese, sperimentare la gestione dei conflitti, dello stress e delle emozioni mettendo in discussione il modus operandi abituale.

Team work – un gruppo che lavora
in barca a vela

Obiettivo del corso: avviare una partecipazione attiva e funzionale all’interno del gruppo di lavoro in un clima armonico ed equilibrato, sviluppando la comune determinazione al successo e alla crescita dell’azienda.

Struttura del percorso

Programma

Aspetti funzionali di un team

  • Profili personali dei membri: preferenze ed esperienze lavorative
  • Profili comuni all’interno di un team
  • Aree di integrazione funzionale comuni a tutti i team

Lavorare in gruppo

  • Dalle aree al profilo teorico e dal profilo teorico alle caratteristiche individuali
  • Analisi delle sovrapposizioni e delle posizioni scoperte
  • Azioni di riequilibrio del team e i relativi strumenti
  • Tipologie, tecniche e fasi del lavoro di gruppo
  • Gruppo e team

Aspetti psicologici e motivazionali

  • Fabbisogni individuali e di gruppo
  • Resistenze e meccanismi di difesa
  • Gestione delle criticità come stimoli alla crescita
  • Comunicazione assertiva

Aumentare la partecipazione

  • Gestione degli obiettivi
  • Guida alla discussione
  • Metodo delle domande
  • Check-list dei comportamenti errati nelle riunioni e relativi effetti
  • Comportamenti fondamentali
  • Animatore della riunione: aspetti tecnici e psicologici
La squadra di formatori è composta da persone che da oltre 10 anni applicano la formazione integrata e da un team di skipper ed esperti velisti formati nelle metodologie del blended learning.
Questa voce è stata pubblicata in Percorsi formativi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...